Spirdu

Non vi è aldilà e non vi sono demoni in un mondo in cui tutti abbiamo occasione di morire.

Tre bestemmie uguali e distinte

Quanto a me, sebbene onorato di far parte della schiera sdrucita dei laici intransigenti e diciamo pure degli anticlericali, dichiaro: Se mi fosse concesso di retrodatarmi e di essere uno di quei bersaglieri che fecero la “breccia”, non esiterei a saltare il fosso, a chiedere asilo politico allo Stato Pontificio, a offrire il mio braccio e il mio focone all’esercito papali-no, o almeno – poiché non amo la mischia e le schioppettate – a fare scongiuri in suo favore dalle retrovie.

Lingua madre

Le parole pulite sono così: dici una cosa e intendi quella cosa, sono vere e limpide, non ci sono associazioni mentali che le rovinano, che le macchiano o che le sporcano.

Il rapido lembo del ridicolo

Una selezione di note e appunti scritti e riscritti nel corso del tempo, in periodi diversi, correggendo e variando all’infinito sempre gli stessi temi. Le stesse ossessioni.

Murene

Le lotte per la terra, il sangue della rivolta, un Sud dove lo Stato non arriva. E poi c’è lei, l’Anna, che sparisce nel nulla la notte in cui ha inizio l’occupazione dell’Arneo.
Italo Svevo Edizioni - Avventure - Malerba

Avventure

L’autore di una finzione letteraria, che sia destinata alla stampa, al teatro o alla musica, non è mai innocente.

Resti

C’è una provincia tranquilla, immersa nella natura, il luogo perfetto in cui trascorrere le vacanze. E poi c’è la provincia di tutti i giorni, quella velenosa e sempre uguale che sopprime ogni speranza e che non lascia scampo.
Italo Svevo Edizioni - Perversioni incoffessabili - Marcenaro

Perversioni inconfessabili

È vero, sono di sesso incerto, di natura ambigua. Somigliare a un ermafrodita non mi sconcerta, anzi, proprio per questo, mi consento gli incontri più liberi e complicati.